Storia della valle del magra e della lunigiana

La storia millenaria della Val di Magra

La Val di Magra è un vasto territorio caratterizzato da una storia e una cultura plurimillenaria, a partire dai primi insediamenti dei Liguri Apuani, antico popolo di pastori di cui possiamo apprezzare le affascinanti e misteriose statue stele che rappresentano ancora oggi il vero simbolo di tutta la valle. Fiume di grande fama, questa Magra, teatro di mitiche lotte ed imprese come la famosa spedizione di Annibale attraverso le Alpi.

E proprio in questa valle si possono trovare insediamenti romani di grande bellezza e il sito archeologico di Luni ne è la testimonianza più evidente e interessante. Con l’epoca bizantina questo territorio ha guadagnato via via importanza grazie alla sua posizione strategica tra le montagne e il mare tanto da meritarsi l’appellativo di Provincia Marittima.

Con il Medioevo la Val di Magra diventa terra di feudatari sempre in lotta fra loro e tra queste si distingue la famiglia dei Malaspina famosa per la sua forza nonché per aver ospitato il poeta in esilio, quel Dante Alighieri che, come ambasciatore fu il vero grande artefice della famosa pace che porta il suo nome. Ed è in questo periodo che nasce la vera Val di Magra, sorgono infatti nelle epoca di mezzo tutti i centri come Aulla, Bagnone, Villafranca, Zeri e altre città che saranno sempre più importanti nella storia di questa zona di confine.

Con l’epoca moderna il territorio diventa terreno di conquista per le grandi potenze europee e le piccole repubbliche nonché per i vari signori locali che speravano di allargare il loro potere nell’area centro settentrionale dell’Italia. Controlleranno il territorio per parecchi anni gli spagnoli, i tedeschi e i genovesi ma soprattutto i francesi fino al momento in cui verrà approvato il plebiscito che porterà al nascente Regno d’Italia.

Visit Us On TwitterVisit Us On FacebookVisit Us On PinterestVisit Us On Youtube